Alle 17.15 esatte scatta la Primavera Ma non abbandonate la giacca pesante

Alle 17.15 esatte scatta la Primavera
Ma non abbandonate la giacca pesante

Il 20 marzo, esattamente alle 17.15, comincia la parte più luminosa dell’anno. E ci catapultiamo nella Primavera anche se le temperature non ci faranno abbandonare cappelli, giacche e maglioni di lana. Ecco come prepararci e non perdere la speranza, in attesa del tepore primaverile.

Il freddo infatti non molla, ma astronomicamente parlando sta cominciando la Primavera. Il momento esatto sarà alle 17.15 del 20 marzo 2018: non il 21, perché non dipende dal calendario, ma dal cielo. L’equinozio si verifica quando il sole è allo zenit dell’Equatore, in posizione perpendicolare all’asse di rotazione della Terra, e segna il giorno in cui le ore di luce e quelle di buio sono le stesse, e a partire dal quale (in questo caso) nell’Emisfero Boreale inizia la metà luminosa e più bella dell’anno.

E, mentre attendiamo con ansia le temperature più miti, prepariamoci alla primavera, riposando, facendo sport, idratandosi e mangiando in maniera regolare e leggera soprattutto nelle ore serali. E non dimenticatevi che sabato c’è anche l’ora legale.

Nel frattempo martedì sarà ancora nuvoloso e freddo ma senza precipitazioni almeno nelle ore diurne; dalla sera, invece, aumenterà la probabilità di pioggia e neve sempre a quote molto basse. Si tratterà di un passaggio perturbato molto veloce, tanto che, già mercoledì mattina, il tempo tenderà a migliorare su tutta la provincia. Finalmente un po’ di sole, quindi, ma con clima invernale e temperature a picco di notte e nelle prime ore del giorno. Con il picco del freddo giovedì: la minima in città potrebbe andare di un paio di gradi sotto lo zero la mattina. E per sentire un po’ di Primavera? Forse da sabato, con un miglioramento per la prossima settimana. Ma è ancora troppo presto per dirlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA