Appropriazione indebita in azienda Nei guai 2 soci: sequestrati 300 mila euro

Appropriazione indebita in azienda
Nei guai 2 soci: sequestrati 300 mila euro

Due imprenditori brianzoli, soci di un’impresa di commercio internazionale di prodotti elettronici con sede a Seveso (Monza), sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza per appropriazione indebita, in concorso con un terzo professionista residente in provincia di Bergamo.

Due imprenditori brianzoli, soci di un’impresa di commercio internazionale di prodotti elettronici con sede a Seveso (Monza), sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza per appropriazione indebita, in concorso con un terzo professionista residente in provincia di Bergamo. I finanzieri di Seveso, a seguito delle indagini coordinate dalla Procura di Monza, hanno sequestrato valuta per oltre 300 mila euro. Stando a quanto emerso, i soci infedeli avrebbero messo in atto un meccanismo di sovrafatturazione delle forniture tramite il quale si sarebbero appropriati di liquidità aziendale, denaro in parte poi nascosto nelle loro abitazioni o cassette di sicurezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA