Area ex Longhi, cantiere da settembre Market e strada per il nuovo palasport
Il rendering del nuovo intervento urbanistico nell’area ex Longhi

Area ex Longhi, cantiere da settembre
Market e strada per il nuovo palasport

Il vecchio concessionario di auto non c’è più. L’edificio è stato abbattuto nelle scorse settimane e, dove un tempo si trovava la costruzione risalente agli anni Settanta, si apre ora una spianata polverosa e inanimata. Non lo resterà a lungo.

Da settembre, il cantiere sull’area dell’ex Longhi - questo il concessionario di cui stiamo parlando tra le vie Ghislandi e Serassi - entrerà nel vivo e nel giro di qualche mese - il termine dei lavori è previsto entro il 31 dicembre - porterà alla realizzazione di un nuovo insediamento commerciale di 2.200 metri quadri, ma soprattutto del primo tratto della nuova strada di accesso al rondò delle valli che, considerati i programmi urbanistici sull’area, è destinata a diventare uno degli snodi viabilistici fondamentali per l’intera città, oltre che per la zona.

Il rendering del nuovo intervento urbanistico nell’area ex Longhi

Il rendering del nuovo intervento urbanistico nell’area ex Longhi

Proprio di fianco al cantiere appena avviato si trovano infatti i terreni dell’ex Ote su cui si sta concretizzando la realizzazione del nuovo palazzetto dello sport grazie all’intesa tra i privati cui le aree hanno fatto riferimento fino a poche settimane fa - gli imprenditori Domenico Bosatelli e Giovanni Noris - e l’amministrazione comunale. Attualmente il proprietario è uno solo (Bosatelli ha infatti acquisito anche le aree di Noris) e all’orizzonte c’è un progetto che, accanto a un’arena per eventi sportivi e concerti, dovrebbe portare alla costruzione di una parte residenziale, più una quota di terziario e commerciale. In questo scenario la nuova arteria che da via Ghislandi dovrebbe intersecare via Serassi per arrivare quindi allo svincolo delle valli risulterà di notevole utilità.

Dopo i lavori sui 2.200 metri quadri dell’ex Longhi, troveranno così spazio due esercizi commerciali di medie dimensioni, con annessi magazzini più un parcheggio a raso per un’ottantina di auto.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 23 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA