Armi, i numeri delle licenze in provincia «Nuovo decreto, non temiamo picchi»

Armi, i numeri delle licenze in provincia
«Nuovo decreto, non temiamo picchi»

Quasi tremilaottocento. Precisamente, 3.673. È il numero delle licenze per porto d’armi, per i fucili da caccia o per le attività sportive, rilasciate dalla questura cittadina ad altrettanti bergamaschi che hanno la passione per la caccia o per il cosiddetto tiro al volo sportivo.

Un dato – riferito a fine 2017 ma ancora attuale, visto che la durata delle licenze è di 6 anni (fino a ieri, in realtà: da oggi si scende a 5) – che non sembra destinato a salire, nonostante oggi entri in vigore il decreto legislativo numero 104, che recepisce una direttiva europea (l’Italia è il primo Paese che si è adeguato), la 853 del 2017, che di fatto rende meno restrittiva la normativa sul possesso delle armi, ovviamente quelle detenute regolarmente.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 settembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA