Arriva la carta d’identità elettronica A Bergamo dal 26, serve prenotarsi

Arriva la carta d’identità elettronica
A Bergamo dal 26, serve prenotarsi

Bergamo sarà tra i capoluoghi di provincia che nelle prossime settimane sperimenteranno la carta d'identità elettronica. A partire dal 26 giugno l'Anagrafe di Palafrizzoni farà partire le procedure per il nuovo documento.

Lo sportello del Comune, a differenza di quanto accade oggi, si limiterà a raccogliere impronte e firma digitale del cittadino: sarà infatti direttamente l'Istituto Poligrafico dello Stato a spedire il nuovo documento al domicilio della persona, si calcola, entro sei giorni dalla richiesta. Particolare attenzione dovrà quindi essere prestata da coloro la cui carta d'identità è in scadenza: non sarà infatti più possibile ottenerla immediatamente, come è accaduto sin qui. C'è però da precisare che in una prima fase sarà il cittadino a scegliere tra le due diverse tipologie, quella tradizionale e quella digitale.

La nuova carta potrà essere utilizzata per richiedere un' identità digitale, indispensabile per accedere ad uno o più servizi in rete erogati dalla Pubblica Amministrazione. Dal Ministero dell'Interno garantiscono la massima tutela della privacy: le impronte, infatti, potranno essere «lette» solo dalle Forze di Polizia.

La nuova carta sarà richiesta obbligatoriamente su appuntamento dal 26 giugno: il servizio sarà in grado di tagliare le code agli sportelli (telefono 035/399342) o attraverso il sito del Comune di Bergamo al seguente link. In questi dieci giorni che mancano al 26 giugno sarà comunque possibile per il cittadino richiedere il modello elettronico.

Avrà un formato simile a quello di una carta di credito e sarà necessario portare una sola fotografia, anche su chiavetta Usb.È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

L’immagine, se cartacea, sarò scansionata e saranno prese le impronte digitali, come deciso dal Ministero dell’Interno che ha dettato tutte le regole per la creazione della carta di identità elettronica. Il documento sarà visionato dal Ministero stesso che la spedirà a casa entro 4-6 giorni lavorativi. La nota dolente? Il costo. Si passerà dai 5.42 euro ai 22 euro, cifra definita sempre dal Ministero. E quando la carta elettronica andrà a regime non sarà più possibile scegliere di farla cartacea: sarà rilasciata a tutti coloro il cui documento è scaduto o in scadenza.

Prezzo diverso, invece, per ottenere un duplicato del documento: qualora venisse smarrita o fosse deteriorata una carta d’identità tutt’ora valida, la carta d’identità elettronica avrà un costo di circa 26,95 €.


© RIPRODUZIONE RISERVATA