«Art bonus», 4,5 milioni a Bergamo E il Donizetti fa la parte del leone

«Art bonus», 4,5 milioni a Bergamo
E il Donizetti fa la parte del leone

Il progetto di ristrutturazione del teatro tra i primi dieci in Italia per risorse ottenute. L’assessore Ghisalberti: «L’ aiuto dei privati è indispensabile. Nuova Gamec e Casa Suardi le prossime opere da sostenere».

L’ Art bonus frutta a Bergamo circa 4,5 milioni. A fare la parte del leone è il Donizetti: il progetto di ristrutturazione del teatro è tra i primi dieci in Italia per risorse ottenute con lo strumento - istituito dallo Stato per agevolare il mecenatismo culturale - che prevede un rimborso fiscale del 65% del denaro erogato a favore di un bene pubblico. A sostegno del Donizetti sono stati donati circa 4,1 milioni dei 18 raccolti e necessari per i lavori che partiranno in autunno (a giugno il bando). Erogazioni liberali sono arrivate anche per l’ ex monastero del Carmine, il festival Donizetti Opera e la stagione lirica e l’ aula didattica della Carrara. «L’ aiuto dei privati - spiega l’ assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti - è indispensabile. Nuova Gamec e Casa Suardi saranno le prossime opere da sostenere».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA