«Arte, architettura e... gelato» Bergamo conquista il Die Welt

«Arte, architettura e... gelato»
Bergamo conquista il Die Welt

«Una meravigliosa opera d’arte e d’architettura, piena di cultura e gioia di vivere tipicamente italiana». Così Die Welt, uno dei principali media tedeschi, definisce Bergamo nella doppia pagina comparsa nell’edizione di domenica scorsa. Ma c’è spazio anche per i sapori.

Nell’articolo si parla di Bartolomeo Colleoni, «che ha raccolto una notevole fortuna per le sue campagne» ed è «onnipresente a Bergamo». Poi l’articolo si concentra sulle bellezze della città: «Piazza Vecchia – scrive il giornale tedesco – è la più grande piazza della Città Alta di Bergamo», un gioiello in cui «chi altera una pietra, commettere un reato». Spazio poi all’Accademia Carrara, alla città bassa e ai sapori della città.

Bergamo, scrive il Die Welt, «ospita la gelateria dove è stata inventata la stracciatella» («La Marianna», ndr) e una gelateria dove si produce il «gelato all’azoto» («Al d. mangiami» di via Zambonate, ndr) a cui l’articolo dedica un video con intervista al titolare Marios Gerakis. Sempre in tema di sapori, il Die Welt parla anche del «prezioso aceto balsamico» della Tenuta degli Angeli di Carobbio. Qui l’articolo completo (in tedesco).

"#Bergamo è una meravigliosa opera d'arte e d'architettura, piena di cultura e gioia di vivere tipicamente italiana":...

Posted by Comune di Bergamo on Venerdì 20 novembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA