Assediati dal telemarketing asfissiante? Un centralinista ci svela le sue tecniche

Assediati dal telemarketing asfissiante?
Un centralinista ci svela le sue tecniche

Qualcuno semplicemente non risponde o mette giù, altri si fingono stranieri, altri ancora prendono a male parole l’interlocutore all’altro capo del filo, sperando che desista. Sono tante le tecniche che i cittadini hanno sviluppato nel tempo per difendersi dai venditori al telefono.

Quello che è certo è che il continuo squillare del telefono per proporre offerte e contratti di ogni tipo rasenta quello che un nostro lettore ha definito «stalking telefonico» . Anche per gli orari spesso impossibili di queste telefonate.

Dietro la parola «telemarketing» si raccolgono tutte le attività pubblicitarie che promuovono servizi e prodotti per via telefonica, contattando direttamente il possibile consumatore. Dalla telefonia all’energia, passando per innumerevoli altri settori, è praticamente impossibile trovare qualcuno che non sia stato oggetto di questo tipo di

pubblicità.

La situazione sembra peggiorare giorno dopo giorno: L’Eco di Bergamo ha dedicato due pagine nell’edizione di mercoledì 11 novembre per affrontare il problema.

Sentendo anche uno dei centralinisti che ha lavorato nei call center: il quale - in incognito - spiega quali sono le tecniche che vengono adottare per convincere il cliente, alla fine, a dire «sì» e fornire tutti i dati necessari a completare l’«affare».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 11 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA