Atalanta a Roma senza Gomez Sfida al vertice destinazione Europa

Atalanta a Roma senza Gomez
Sfida al vertice destinazione Europa

Match delicato quello di sabato all’Olimpico contro la seconda in classifica, ma a Gasperini non mancano le alternative.

Tra la vice regina del campionato, la Roma di Spalletti, e la quinta classificata, la splendida Atalanta di Gasperini, ci ballano tre posti e 12 punti: 71 contro 59. I giallorossi sono reduci dalla vittoria esterna (3-0) a Bologna e sono staccati di 6 punti dalla capolista Juventus, che però dovrà fare visita all’Olimpico. Il che alimenta ancora qualche speranza nella truppa capitolina. L’Atalanta è reduce da un sofferto pareggio interno con il Sassuolo: sembrava il preludio ad un turno sfavorevole, invece il ko dell’Inter a Crotone e quello interno della Lazio con il Napoli hanno consolidato un’incredibile 5ª posizione che vuol dire Europa, ad un solo punto dalla 4ª occupata dai biancazzurri di Inzaghi.

L’ex Toloi in azione contro la Roma nel match d’andata

L’ex Toloi in azione contro la Roma nel match d’andata

Tutti elementi che fanno capire come il match della vigilia pasquale (si gioca sabato alle 15) a Roma sia di quelli davvero delicati: numeri alla mano i nerazzurri possono giocarsela e tentare il blitz, forti anche del carattere dimostrato nella pirotecnica partita d’andata, dove nella ripresa seppero replicare con Caldara e Kessie al vantaggio iniziale di una Roma che aveva dominato il primo tempo. Se il sogno europeo ha cominciato a prendere forma è stato proprio in quel match, anche se eravamo solo alla 13ª giornata.

L’esultanza di Kessie dopo il rigore decisivo alla Roma

L’esultanza di Kessie dopo il rigore decisivo alla Roma

Strada facendo, il sogno è iniziato a diventare via via più reale, punto dopo punto, e ora ci credono tutti: mister, giocatori, società e (tantissimo) i tifosi. Purtroppo sabato in campo non ci sarà l’assoluto protagonista della stagione nerazzurra, Papu Gomez, squalificato dopo il match con il Sassuolo, e anche Spinazzola non sarà del match all’inizio. Ma Gasperini saprà sicuramente trovare una soluzione adeguata, esaltando il collettivo: del resto già in diverse occasioni il sostituto di turno ha dimostrato di sapersi inserire bene e subito negli schemi del mister nerazzurro, ed è proprio questo uno dei segreti della stagione vincente di questa Atalanta. Avanti senza il Papu, quindi, che sarà pronto a tornare in un rush finale che ci proporrà in rapida sequenza Bologna, Udinese, Juventus, Milan, Empoli e Chievo. E una destinazione, l’Europa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA