Atalanta, è già ora di campionato Necessario mettersi alle spalle la Juve

Atalanta, è già ora di campionato
Necessario mettersi alle spalle la Juve

È già ora di lasciare alle spalle la fantasmagorica serata di mercoledì con sua maestà Juventus. Il calendario ci porta a Cagliari contro il team di Ventura superato per 2-0 un paio di settimane or sono, sempre in Sardegna.

Avendo appena steso al tappeto l’incontrastata capolista del torneo perché dubitare su un blitz contro la formazione allenata da Rolando Maran? Ma si sa che nel calcio non c’è niente di scontato. Meglio allora mettere alle spalle (sia pure a fatica) la magica notte di Coppa Italia, mettendo in preventivo che si potranno incontrare una serie di difficoltà anche nella trasferta in programma lunedì sera.

Per prima cosa non va dimenticato che nella sfida dell’andata i cagliaritani, a Bergamo, ci diedero un’inaspettato dispiacere superando i nerazzurri con il minimo scarto in virtù della rete di Barella (44’) su calcio di punizione, complice la deviazione di testa di Pasalic che spiazzò Berisha. Fu una autentica mazzata anche perché gli atalantini avevano brillantemente iniziato il torneo, rifilando in casa un 4-0 al Frosinone e pareggiando brillantemente poco dopo a Roma (3-3) con i giallorossi. A renderci più fiduciosi oggi è la condizione di forma della squadra. L’iniezione di fiducia e l’eco della vittoria di mercoledì con la qualificazione per le semifinali di Coppa Italia che si disputerà il 27 febbraio contro la Fiorentina all’Artemio Franchi, comunque non potrà non avere il suo peso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA