Aumentano le accise? Corriamo ai ripari Dove costa meno fare il pieno a Bergamo

Aumentano le accise? Corriamo ai ripari
Dove costa meno fare il pieno a Bergamo

Pronta una nuova stangata per il pieno al distributore? L’aggiustamento da 2,55 miliardi di euro richiesto dall’Unione europea all’Italia potrebbe portare un nuovo aumento delle accise dei carburanti.

Il governo potrebbe reperire in questo modo, ormai tradizionale, circa 900 milioni di euro del totale. Un’ipotesi che circola con insistenza nelle ultime ore e ha già causato la reazione dei consumatori, sul piede di guerra. «Gli automobilisti italiani sono senza dubbio la categoria più tartassata d’Europa – denuncia il presidente del Codacons Carlo Rienzi – Negli ultimi anni i governi di ogni colore politico hanno fatto un uso intensivo delle accise sui carburanti per reperire risorse, tasse di scopo che vengono adottate per risolvere emergenze del momento, ma che non vengono più soppresse, continuando a pesare per sempre sulle tasche degli italiani».

E che gli automobilisti siano utilizzati come veri e propri «sportelli bancomat» lo dimostrano i numeri: tra il 2011 e il 2016 le accise sulla benzina sono aumentate complessivamente del +29% - spiega il l’associazione dei consumatori - mentre quelle sul gasolio sono rincarate addirittura del +46% (percentuali che salgono rispettivamente al +31% e + 48% se si considera l’aumento dell’aliquota Iva dal 20 al 22%). Negli ultimi 5 anni, infatti, i governi hanno fatto ricorso all’aumento delle accise per finanziare il Fondo unico dello spettacolo, l’emergenza in Libia, l’alluvione in Liguria, il terremoto in Romagna, e ben 3 volte per correggere i conti pubblici. «Per tale motivo annunciamo già da oggi battaglia contro l’ennesimo ricorso alle tasse sui carburanti previsto nella lettera inviata ieri dal Ministero dell’economia all’UE – afferma il presidente Carlo Rienzi – e siamo pronti ad impugnare qualsiasi provvedimento del Governo in tal senso”. Contraria all’eventuale aumento delle accise sui carburanti ipotizzato in queste ore dal Governo, anche la CGIA, ricordando che ogni qual volta ci rechiamo presso un’ area di servizio versiamo al fisco 0,728 euro ogni litro di benzina e 0,617 euro ogni litro di gasolio. Il risultato di questi ritocchi all’insù ha contribuito a far salire alle stelle il prezzo alla pompa dei carburanti».

Per correre ai ripari vi proponiamo una veloce carrellata sui distributori più convenienti della provincia di Bergamo. I dati sono reperibili sul sito prezzibenzina.it che ogni giorno pubblica in tempo reale l’andamento dei prezzi in tutti i distributori d’Italia.

Benzina

Occhio al prezzo - Piangaiano: 1.353 al litro

Iper Station Alle Valli – Seriate: 1.448 al litro

Iper Station - Orio al Serio: 1.448 al litro

Diesel

Occhio al prezzo - Piangaiano - 1.159 al litro

Iper station, Alle Valli - Seriate - 1.325 al litro

Iper station - Orio al Serio - 1.325 al litro

Gpl

Enercoop, Continente - Mapello 0.549/l

Q8 - Almé - 0-549/l

Esso - Curno - 0.554/l


© RIPRODUZIONE RISERVATA