Autista del tram minacciato di morte Ennesimo episodio di violenza

Autista del tram minacciato di morte
Ennesimo episodio di violenza

Insultato e minacciato di morte perché il tram era fuori servizio. È successo domenica mattina, 12 giugno, alla fermata di Borgo Palazzo.

L’autista del tram, alle 6.45, stava aprendo la fermata quando due nordafricani sui 30 anni sono saliti sul tram. L’autista, insieme a una guardia giurata, ha chiesto loro di scendere perché il tram era fuori servizio. Per tutta risposta uno degli immigrati ha cominciato a insultarlo e picchiare pugni sui vetri, dicendo che non era indicata la scritta «fuori servizio» e seguendo l’autista nel suo giro mattutino di apertura delle porte e delle scale mobili. Uno lo ha minacciato di morte davanti alla guardia, ma le urla sono state sentite anche da alcuni passanti che erano in via Borgo Palazzo: «Ti ammazzo, ti ammazzo» gli ha urlato. L’autista gli ha detto di smetterla o avrebbe chiamato i carabinieri, ma lui ha continuato imperterrito, provocandolo: «Dai, mettimi le mani addosso».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 giugno 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA