I due ciclisti travolti e uccisi sulla Briantea Il sedicenne era uno studente del «Natta»
L’auto e la bici di Maurizio Besana coinvolte nel tragico schianto sulla Briantea (Foto by Yuri Colleoni)

I due ciclisti travolti e uccisi sulla Briantea
Il sedicenne era uno studente del «Natta»

L’incidente è accaduto sabato 13 aprile. Nell’impatto era già deceduto Maurizio Besana, 59 anni. Alle tre della notte tra sabato 13 e domenica 14 aprile ha smesso di battere anche il cuore del sedicenne di Bergamo che era stato ricoverato in condizioni gravissime al «Papa Giovanni».

Ennesima tragedia della strada nella nostra provincia. Due ciclisti sono stati investiti e uccisi da un’auto, alle 19 di sabato 13 aprile sulla Briantea, tra Curno e Mozzo. Poco dopo lo schianto è morto Maurizio Besana, 59 anni, di Bonate Sotto , mentre nella notte non ce l’ha fatta nemmeno l’altro ciclista coinvolto nello schianto. Si chiamava Giorgio Oddi, studiava all’istituto «Natta», 16 anni, di Bergamo, che è morto alle tre della notte tra sabato 13 e domenica 14 all’ospedale «Papa Giovanni XXIII».

Illesa ma sotto choc la donna di 46 anni alla guida dell’auto, una Volkswagen Golf. I due ciclisti – hanno ricostruito i carabinieri di Curno – viaggiavano in direzione opposta tra loro. Il sedicenne verso Bergamo in sella a una mountain bike: la Golf è sopraggiunta nel suo stesso senso di marcia e lo ha travolto, scaraventandolo prima sul parabrezza e poi sull’asfalto. L’auto ha poi invaso la corsia opposta di marcia, dove stava sopraggiungendo su una bici da corsa il cinquantanovenne di Bonate Sotto, che non ha avuto scampo.


Leggi di più acquistando a 0,99 euro la copia digitale del 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA