Avvisi di pagamento via mail? Attenzione Equitalia mette in guardia dalle truffe

Avvisi di pagamento via mail? Attenzione
Equitalia mette in guardia dalle truffe

Nuova ondata di mail truffa da parte di malviventi che sfruttano il nome di Equitalia per invogliare a scaricare file o cliccare pericolosi link.

Equitalia è assolutamente estranea all’invio di questi messaggi e, con un avviso sul proprio sito ufficiale, raccomanda di non tenere conto della e-mail ricevuta e di eliminarla senza scaricare alcun allegato. Le ricorrenti campagne di phishing, cioè di tentativi di truffa informatica architettati per entrare illecitamente in possesso di informazioni riservate, sono state più volte segnalate a Equitalia dal Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche), l’unità specializzata della Polizia Postale e dal CERT-PA (Computer Emergency Response Team della Pubblica Amministrazione). Secondo gli ultimi dati resi disponibili da Verizon nel 30% dei casi le email di phishing vengono aperte e il 13% di questi utenti clicca sull’allegato o sul link dannoso, permettendo l’infiltrazione di un malware e l’accesso dei cyber-criminali.

Di seguito, a titolo esemplificativo, sono riportati alcuni dei domini utilizzati per l’invio delle false e-mail di cui Equitalia ha avuto conoscenza sulla base delle segnalazioni, anche informali, dei destinatari delle medesime: [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA