Badante presa a pugni in pancia A Gorle derubata a pochi passi da casa
Via Kenendy, luogo dell’aggressione

Badante presa a pugni in pancia
A Gorle derubata a pochi passi da casa

La donna era uscita a ritirare un medicinale in farmacia. L’aggressione in via Kennedy, a Gorle. L’uomo le ha preso cellulare e portafogli, ma prima l’ha picchiata.

Momenti da incubo nel pomeriggio di lunedì 19 marzo a Gorle per una ucraina di 61 anni impiegata come badante presso una famiglia che abita in una villetta di via Kennedy. Intorno alle 17,30 la donna era uscita per andare a ritirare un medicinale nella farmacia della vicina via Mazzini. Sulla strada del ritorno, quando era ormai quasi a casa, è stata avvicinata da un uomo travisato, con la barba incolta, che indossava una giacca di pelle nera. L’uomo l’ha presa a pugni nella pancia, facendola cadere a terra, nel tentativo di scipparle la borsa. L’ucraina è riuscita a trattenere la borsetta, ma il malvivente è riuscito comunque a rubarle il cellulare e il portafogli con dei contanti all’interno.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 20 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA