Befana all’insegna del maltempo Pioggia anche la prossima settimana

Befana all’insegna del maltempo
Pioggia anche la prossima settimana

Prime piogge al Nordovest nel weekend della Befana, lunedì maltempo al Nord, temporali su Liguria e Toscana, altra neve sulle Alpi. Al Centrosud temperature come a marzo, con punte di 18-20 gradi.

Una nuova perturbazione in arrivo dalla Spagna riporterà la pioggia al Nord e le nevicate sulle Alpi, ma a quote medio-alte. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: «Prime deboli piogge per la Befana al Nordovest, alta Toscana, in intensificazione domenica soprattutto sul Piemonte. Poco o nulla al Nordest con al più qualche fenomeno su Prealpi, Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia. Tra lunedì e martedì fase clou del maltempo con piogge anche intense ed abbondanti al Nordovest, in estensione al Nordest. Le precipitazioni più intense potranno interessare in particolare Piemonte, Prealpi, Friuli Venezia Giulia; temporali anche forti tra Liguria e Toscana nord occidentale».

E proprio questa nuova ondata di maltempo sta causando code da rientro anticipate prima dell’Epifania in Val Seriana. Le code stanno interessando dal tardo pomeriggio la strada provinciale da Clusone alla media Valle Seriana.

«Ulteriori nevicate sono dunque attese sulle Alpi, dapprima soprattutto piemontesi e valdostane, tra lunedì e martedì anche su quelle centro-orientali – prosegue l’esperto di 3bmeteo.com – . La neve cadrà mediamente oltre 1000-1500m su Alpi occidentali, a quote superiori altrove, con ulteriori accumuli anche di oltre 1 metro dai 2000m tra Piemonte e Valle d’Aosta».

«Al Centrosud il tempo sarà sostanzialmente asciutto nel weekend salvo piovaschi sull’alta Toscana. Lunedì temporali sulla Toscana nord occidentale e Sardegna, in estensione anche al resto del Centro entro martedì. Pochi fenomeni al Sud. Qui la nota saliente riguarderà le temperature, che saranno in decisa impennata con punte di 17-18°C al Centro, fino a 19-20°C al Sud se non superiori sulle Isole. Più freddo al Nord per effetto delle piogge ma con temperature comunque sopra la media. Questo a causa di forti venti di Scirocco che soffieranno con raffiche anche di oltre 50-60km/h, con mari fino ad agitati e possibili difficoltà nei collegamenti con le Isole Minori»

«Farà caldo per il periodo non solo in Italia, ma anche su gran parte dell’Europa centrale e sui Balcani, dove forti venti meridionali porteranno le temperature su valori decisamente primaverili. Il vero freddo rimarrà per ora lontano. Una situazione diametralmente opposta a quella degli Stati Uniti orientali, che stanno fronteggiando una prolungata fase di gelo e neve».


© RIPRODUZIONE RISERVATA