«Benvenuto Presidente» Ecco dove incontrarlo a Bergamo

«Benvenuto Presidente»
Ecco dove incontrarlo a Bergamo

Il Presidente della Repubblica assisterà al concerto per i 50 anni di carriera di Riccardo Muti e si fermerà anche mercoledì mattina.

È il giorno di Sergio Mattarella, il settimo inquilino del Quirinale a visitare la nostra città. Arriverà nel tardo pomeriggio all’aeroporto di Orio al Serio, giusto in tempo per il concerto che celebra i 50 anni di Riccardo Muti, al Teatro Donizetti. Ma Mattarella sarà a Bergamo anche mercoledì mattina: la visita a L’Eco di Bergamo e l’incontro con i bambini e la gente in viale Papa Giovanni, poi l’inaugurazione dell’anno accademico in Sant’Agostino e infine una veloce passeggiata nel cuore di Città Alta, tra i gioielli di Piazza Vecchia.

ECCO I PUNTI DOVE INCONTRARLO
Atterrerà oggi pomeriggio tra le 18 e le 18.30 all’aeroporto di Orio al Serio con un Falcon 900 dell’Aeronautica. Stasera alle 20.15 sarà in città per assistere al concerto che celebra il 50° anniversario dell’esordio del maestro Riccardo Muti al Teatro Donizetti. I bergamaschi potranno salutare il Presidente della Repubblica in tre diversi momenti durante la sua presenza in città: il primo stasera sul Sentierone intorno alle 20.15 quando il Presidente arriverà al Teatro Donizetti. Il secondo è invece previsto intorno alle ore 10 di domani nello spazio antistante la sede de L’Eco di Bergamo; infine Mattarella saluterà i bergamaschi intorno alle 12, sempre domani, in piazza Vecchia, dove si recherà per una breve visita guidata.

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e il presidente della Provincia, Matteo Rossi, invitano la cittadinanza e i commercianti ad esporre il tricolore.

C’è molta attesa per questa visita: «Qui, nella maggior parte delle persone, c’è un senso di cittadinanza molto maturo. Racconterò la Bergamo operosa e dal grande senso di comunità» spiega il sindaco Giorgio Gori. «Chiederò che lo Stato, nella giusta opera di riforma e semplificazione delle istituzioni pubbliche in corso, non dimentichi i territori e i piccoli Comuni, che sono la migliore garanzia di tenuta e coesione sociale» gli fa eco il presidente della Provincia, Matteo Rossi. Che consegnerà al Presidente Mattarella una lettera dei bambini della classe 3ª A delle elementari di Bonate Sopra.


Leggi le 6 pagine speciali su L’Eco di Bergamo del 29 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA