Bergamasco vende auto e chiede caparra Trattativa online, la macchina non esiste...

Bergamasco vende auto e chiede caparra
Trattativa online, la macchina non esiste...

Ha «venduto» su un sito di annunci una Volkswagen Polo a 2.000 euro e ha chiesto via postepay una caparra di 300 euro all’acquirente, un ventenne di Carpineti, nel Reggiano, ma poi si è reso irreperibile.

Ennesima truffa che ha per protagonista un bergamasco. La giovane vittima ha denunciato l’episodio ai carabinieri che sono risaliti - grazie anche a mail e Ip del computer - ad un 50enne di Bergamo, già autore di numerose analoghe truffe in diverse province, dal Nord al Sud, con caparre sempre oscillanti fra 300 e 600 euro.

L’uomo, rintracciato, è stato denunciato. Per la vittima la possibilità ora di essere ora risarcito in sede penale a conclusione dell’iter processuale. Ora i carabinieri intendono far luce sull’eventuale giro d’affari messo in piedi dal 50enne che risulta aver raggirato altre persone nelle province di Ragusa, Mantova, Viterbo e Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA