Bergamo, falsi crediti fiscali In un anno scovati 14 milioni di euro

Bergamo, falsi crediti fiscali
In un anno scovati 14 milioni di euro

Una ventina i casi scoperti, 50 denunciati. «La maggior parte nei settori edile e movimento merci».

Nel 2017, nella sola provincia di Bergamo, la Guardia di finanza ha accertato 14 milioni e mezzo di illecite compensazioni: una ventina i casi scoperti con 50 persone denunciate tra imprenditori e responsabili di aziende, per lo più nel settore edile e nel movimento merci.

Il dato è importante ed è stato reso noto in occasione del bilancio dell’attività congiunta dell’Agenzia delle Entrate e delle Fiamme Gialle, nell’ambito della cooperazione avviata per contrastare l’evasione fiscale e in particolare i falsi crediti d’imposta: grazie all’analisi dei dati sono state scoperte in tutta Italia società fantasma, le cosiddette «cartiere» che, spesso con la collaborazione di professionisti compiacenti, creavano crediti tributari fittizi, ceduti poi a una serie di imprese per compensare i debiti d’imposta.


Tutti i dati acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 12 marzo 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA