Bergamo ha una nuovo prefetto Ancora una donna: è Tiziana Costantino
Tiziana Costantino

Bergamo ha una nuovo prefetto
Ancora una donna: è Tiziana Costantino

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Angelino Alfano, ha approvato un giro di prefetti che coinvolge anche il nostro territorio. Francesca Ferrandino, da prefetto di Bergamo, è stata nominata prefetto di Messina. Al suo posto in città arriva un’altra donna: Tiziana Costantino, già prefetto di Livorno.

Nata a Napoli il 21 novembre 1962, Francesca Ferrandino è laureata in Giurisprudenza. Aveva lavorato nelle prefetture di Milano, Savona, Genova, Livorno. È stata vice prefetto vicario a Palermo, dove ha seguito l’emergenza rifiuti, e nel 2010 è stata nominata prefetto di Agrigento, dove si è occupata, fra l’altro, del problema degli sbarchi dei migranti a Lampedusa. A Bergamo è arrivata lo scorso novembre 2013 così come Tiziana Costantino era a Livorno dallo scorso 2012. Laureata anche lei in Giurisprudenza, è stata la prima donna-prefetto di Livorno.

Nata a Reggio Calabria, nonostante una carriera spesa soprattutto negli uffici centrali (tra i molti incarichi ricordiamo quelli presso la Direzione Investigativa Antimafia e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza), non è nuova ad affrontare problematiche locali, visto che - oltre all’incarico di Livorno - nel luglio 2007 ha svolto per un anno le funzioni di Commissario straordinario per la provvisoria gestione del Comune di Sondrio. Molto attenta quindi ai bisogni «locali»: «Mi propongo di essere un prefetto che non si chiuderà dentro la propria sede - aveva detto durante il discorso di insediamento a Livorno -. Pur con il rispetto dei compiti istituzionali, un prefetto deve stare a contatto con le autonomie locali, con i cittadini, e affrontare di petto le problematiche del territorio».

A salutare e ringraziare per il suo lavoro il prefetto Ferrandino il sindaco Giorgio Gori: «Ringrazio Sua Eccellenza il Prefetto Francesca Ferrandino per la dedizione e l’intelligenza con cui si è dedicata in questi anni al suo incarico a Bergamo - ha scritto in un comunicato -. Per l’Amministrazione comunale del capoluogo e per me personalmente è stata un punto di riferimento autorevole, di grande equilibrio e di costante disponibilità».

«Le auguro – prosegue Gori – perciò un buon lavoro anche a Messina, dove viene chiamata a riconoscimento delle sue indubbie capacità. Allo stesso modo accolgo con il più caloroso benvenuto il nuovo Prefetto, dott.ssa Giovanna Costantino, in arrivo da Livorno. Anche a lei, a nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la città di Bergamo, auguro buon lavoro e assicuro fin d’ora la piena collaborazione da parte delle istituzioni locali».

Di tenore opposto le dichiarazioni di Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega Nord Bergamo, secondo cui il prefetto Ferrandino «è uno dei peggiori vicerè che siano stati in via Tasso negli ultimi 25 anni».

Francesca Ferrandino, prefetto di Bergamo fino ad agosto 2016

Francesca Ferrandino, prefetto di Bergamo fino ad agosto 2016
(Foto by Bedolis Foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA