Bergamo, litiga e accoltella il coinquilino Preso 47enne dopo 4 giorni di fuga

Bergamo, litiga e accoltella il coinquilino
Preso 47enne dopo 4 giorni di fuga

La lite era scoppiata venerdì 9 ottobre: un tunisino, classe 1973, ha accoltellato al viso e a un braccio un italiano 32enne.

Ha accoltellato l’amico con cui condivideva un appartamento in via Spino a Bergamo e poi si è dato alla fuga: dopo 4 giorni però la Polizia di Bergamo è riuscita a rintracciarlo e ad arrestarlo nel pomeriggio di lunedì 12 ottobre.

La lite era scoppiata venerdì 9 ottobre: un tunisino, classe 1973, ha accoltellato al viso e a un braccio un italiano 32enne. Dopo aver ferito il coinquilino, il 47enne è fuggito sporco di sangue mentre il ferito ha raggiunto la strada per chiedere aiuto prima di svenire. Il 32enne è stato soccorso e trasportato d’urgenza alla clinica Humanitas Gavazzeni, dove è stato medicato con diversi punti di sutura. Mentre il tunisino ha fatto perdere le proprie tracce.

L’attività investigativa della Questura di Bergamo, che aveva già avuto a che fare il tunisino (arrestato l’ultima volta il 19 giugno scorso in via Bonomelli, a Bergamo, per spaccio di droga), ha portato a rintracciare il fuggitivo alla Malpensata e a portarlo in carcere a Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA