Bergamo, sigilli a un locale di scommesse  «Pericoloso per l’ordine pubblico»

Bergamo, sigilli a un locale di scommesse
«Pericoloso per l’ordine pubblico»

L’ordine della Questura è a carico di un locale di via Bonomelli a Bergamo. Ecco perchè.

Nella giornata di venerdì 22 settembre la Questura di Bergamo ha notificato la sospensione per un mese della licenza del centro di raccolta scommesse di via Bonomelli 5/d a Bergamo. Il provvedimento è stato emesso dal questore ai sensi dell’art.100 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza sul presupposto che il locale era diventato «pericoloso» per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Nel corso di numerosi controlli effettuati dalle volanti, infatti, è emerso che il locale era frequentato da numerose persone con precedenti di polizia ma, soprattutto, occasionali e abituali avventori e spacciatori lo utilizzavano per nascondere sostanza stupefacente. Già in agosto, infatti, erano stati denunciati alcuni avventori perché trovati in possesso di sostanza stupefacente sia dentro l’esercizio che nelle immediate vicinanze. Nel corso di un ulteriore sequestro effettuato la scorsa settimana, inoltre, venivano rinvenuti quasi 100 grammi di stupefacente di vario tipo, nascosto all’interno del locale e già confezionato per essere ceduto a potenziali acquirenti.

L’attività si inserisce in un più ampio piano di controllo del territorio ricompreso tra le vie Paglia, Quarenghi e Bonomelli, volto a intensificare i controlli e l’attività preventiva nella zona centrale della città anche al fine di contrastare lo spaccio di droga su strada effettuato dai cittadini extracomunitari. L’azione è stata modulata sotto due profili, il primo volto ad assicurare una maggiore vivibilità del quartiere da parte dei residenti ed il secondo finalizzato ad un sempre più penetrante controllo delle attività commerciali che costituiscono luogo abituale d’incontro di delinquenti e spacciatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA