Bergamo, sul pullman senza biglietto «Sono dell’Isis». Finisce nei guai

Bergamo, sul pullman senza biglietto
«Sono dell’Isis». Finisce nei guai

Un marocchino è stato denunciato per apologia di terrorismo e minacce. I controllori di Atb hanno chiamato i carabinieri dopo le dichiarazioni dell’uomo.

Quando i controllori della linea 3 dell’Atb gli hanno chiesto il biglietto, prima ha detto di non averlo, poi li ha minacciati e infine, vedendo che le sue minacce non sortivano alcun effetto, ha dichiarato: «Sono dell’Isis». Motivo per cui un marocchino di 21 anni, clandestino e già colpito da un ordine di espulsione, martedì mattina è stato denunciato per minacce e apologia di terrorismo.

Senza perdere la calma, i controllori - in via Tiraboschi a Bergamo - hanno chiamato i carabinieri del nucleo radiomobile, che hanno preso in consegna l’immigrato per sottoporlo a tutti i controlli del caso: com’era subito apparso chiaro, non aveva nulla a che vedere con il sedicente stato islamico. Semplicemente voleva spaventare, senza riuscirci, il personale dell’Atb, ma ha rimediato una denuncia a piede libero.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA