Bici rubate dalle rastrelliere? Ecco come difendersi meglio

Bici rubate dalle rastrelliere?
Ecco come difendersi meglio

Le indicazioni dell’Aribi: attenzione alle manomissioni delle rastrelliere e a come legate la vostra due ruote.

Troppi furti di biciclette, anche di quelle regolarmente legate alle rastrelliere. Ma c’è il trucco e l’Aribi (l’associazione per il rilancio della bicicletta presieduta da Claudia Ratti) lancia l’allarme. «Numerosi danneggiamenti e manomissioni sono stati effettuati da ladri ben organizzati». Con modalità molto precise: «Sbullonamento alla base degli archi, dovuto al fatto che le rastrelliere sono state in qualche caso mal posizionate, senza prendere la precauzione di rendere i bulloni inamovibili». Ma anche «rottura delle saldature che ancorano l’arco all’anello di ancoraggio su cui sono praticati i fori per i bulloni. Gli archi vengono poi riposizionati e all’apparenza pare sia tutto in regola». E infine «sbullonamento dell’arco dalla base in ferro da cui parte per raggiungere all’opposto il suolo. Questa operazione consente di ribaltare l’arco e quindi sfilare eventuali catene».

Visti i trucchi, ecco i possibili rimedi. Preventivi. «Prima di legare la bicicletta, strattonare l’arco e verificare che dal suolo non fuoriesca l’anello di ancoraggio (hanno rotto le saldature): in caso di rottura, sollevare l’arco e lasciarlo bel visibile ai prossimi ciclisti». Oppure «legare sempre la bici in almeno due punti, quindi alla base in ferro (sono due barre longitudinali lungo tutta la rastrelliera) da cui partono gli archi, fissando magari la ruota dietro e legare il telaio all’arco, sempre che questo sia chiuso». Infine «nel caso di una sola catena, farla passare oltre che attorno al telaio in punti chiusi, anche attraverso una ruota, in modo che se venisse sfilata, per il ladro sarebbe impossibile pedalare sulla bici. Dovrebbe desistere trasportandola in spalla».

Aribi consiglia inoltre di fare sempre la denuncia di furto e informare comunque gli uffici del Comune nel caso si trovassero rastrelliere danneggiate. Palafrizzoni ha già allertato una squadra per la loro sistemazione, considerato i numerosi furti di biciclette.


© RIPRODUZIONE RISERVATA