«Biglietti treni, nel 2017 niente aumenti» E arrivano finanziamenti per gli autobus

«Biglietti treni, nel 2017 niente aumenti»
E arrivano finanziamenti per gli autobus

«Non ci sarà nessun aumento dei biglietti dei treni nel 2017». Lo ha confermato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, durante la conferenza stampa dopo giunta, ricordando come sia solo la Lombardia, per il secondo anno di fila, a non incrementare i costi del trasporto su ferro.

È una notizia - ha aggiunto Sorte - in totale controtendenza rispetto a quello che stanno facendo le altre regioni. Questo provvedimento, inoltre, rilancia il nostro piano sicurezza. Abbiamo infatti già stanziato i 3 milioni di euro necessari a coprire i costi delle guardie giurate che presidieranno treni e stazioni nel 2017».

LA DOTE TRASPORTI
Sorte ha anche ricordato che è in via di definizione la «Dote trasporti». «Non appena sarà pronto il provvedimento legislativo - ha concluso Sorte - saremo in grado di dare un contributo fra i 20 e i 55 euro ai pendolari bresciani che scelgono l’Alta velocità per arrivare a Milano. Sicuramente un provvedimento rivoluzionario che consentirà di sfruttare un sistema integrato a prezzi davvero concorrenziali».

Ma non solo: oltre 37 milioni di euro sono in arrivo per aiutare le Agenzie del trasporto pubblico locale a rinnovare il parco autobus e sviluppare tecnologie innovative. «Con questi fondi - ha spiegato l’assessore - pensiamo di riuscire a sostituire almeno 300 autobus, riducendo quindi anche l’età media di tutto il parco circolante. In questo modo, dunque, non solo garantiamo più qualità a chi si sposta su gomma, ma aiutiamo anche l’ambiente visto che andiamo a finanziare veicoli a basso impatto ambientale».

Le risorse saranno ripartite sulla base dei bus*km definitivi 2014 a contratto e ammessi ad usufruire dei contributi in conto esercizio relativamente al trasporto pubblico locale su gomma, garantendo a ciascuna Provincia e a ciascun Comune capoluogo appartenenti all’Agenzia un importo complessivo almeno pari a 200.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA