Biossido di azoto crollato a Bergamo: -47% rispetto allo stesso periodo del 2019
smog e pm10 da un tubo di scappamento di un'auto inquinamento (Foto by Yuri Colleoni)

Biossido di azoto crollato a Bergamo:
-47% rispetto allo stesso periodo del 2019

Crollano le concentrazioni medie di biossido di azoto (NO2) a Milano, Bergamo e Roma a seguito delle restrizioni alla mobilità imposte per contenere l’epidemia di Covid-19.

Lo conferma l’Agenzia europea per l’ambiente, che registra un calo nelle città europee «chiuse» per coronavirus delle emissioni di NO2, prodotte in particolare dai motori diesel. A Milano le concentrazioni di NO2 nelle ultime quattro settimane sono state inferiori di almeno il 24% rispetto al mese precedente. La concentrazione media durante la settimana del 16-22 marzo è stata del 21% inferiore rispetto alla stessa settimana del 2019. A Bergamo, la concentrazione media fra il 16 e il 22 marzo è stata del 47% inferiore rispetto alla stessa settimana del 2019. A Roma, il calo nell’ultimo mese è stato del 26-35% rispetto alle stesse settimane del 2019.

Stesso effetto a Barcellona, Madrid e Lisbona, dove nella settimana 16-22 marzo l’NO2 nell’aria è crollato, secondo i casi, dal 40 al 51% rispetto ai sette giorni precedenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA