Bonus famiglia, Regione proroga C’è tempo fino al 30 giugno

Bonus famiglia, Regione proroga
C’è tempo fino al 30 giugno

La Regione ha prorogato il Bonus famiglia fino al 30 giugno 2018. La decisione è stata presa martedì 17 ottobre dalla Giunta, su proposta dell’ assessore al Reddito di autonomia Francesca Brianza.

La precedente scadenza era stata fissata al 31 ottobre, tra due settimane. «A partire dall’ avvio della misura nel 2016 sino a oggi sono state finanziate oltre 11 mila domande. Visto il successo, abbiamo deciso di prorogarne la scadenza al 30 giugno 2018», ha commentato Brianza. Sul Bonus Palazzo Lombardia «ha stanziato fondi pari a 23,5 milioni di euro ed erogato risorse per 14 milioni» e si tratta, secondo l’ assessore, di «un gesto di grande attenzione rivolto ai soggetti più vulnerabili».

La misura è un supporto destinato alle famiglie vulnerabili, con donne in gravidanza o bambini adottati, attraverso un sostegno economico e definendo un progetto personalizzato con la rete dei consultori. In particolare il Bonus è destinato alle famiglie in cui entrambi i coniugi abbiano la residenza continuativa in Lombardia da almeno 5 anni (anche per famiglia monogenitoriale). L’ Isee deve essere inferiore ai 20 mila euro annui e devono esserci condizioni di fragilità riconosciute dai servizi sociali del Comune di residenza o dai consultori o dai centri aiuto alla vita. In caso di gravidanza, il contributo di euro 1.800 è erogato in due momenti: 900 euro entro 60 giorni; e altri 900 entro 30 giorni dalla presentazione della tessera sanitaria del neonato. Per l’ adozione, il contributo è liquidato in un’ unica soluzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA