Bonus pendolari, restituiti 10 milioni È il costo di un treno nuovo

Bonus pendolari, restituiti 10 milioni
È il costo di un treno nuovo

Nel 2018 Trenord per i ritardi ha dovuto rimborsare ai pendolari una cifra pari a quella sborsata per l’acquisto di un treno nuovo.

Un treno di bonus. Secondo i dati della Regione Lombardia, Trenord ha dovuto restituire nel 2018 qualcosa come 9 milioni 976 mila 66 euro e 14 centesimi ai pendolari. Il dato è comunque comprensivo anche della linea S5, gestita da un’associazione temporanea d’imprese. Il prezzo di un treno «Caravaggio» di Hitachi, modello che si è aggiudicato la gara del Pirellone bandita tramite la controllata Ferrovienord, è di 9 milioni 317 mila euro e spicci al netto dello sconto.

I conti sono presto fatti. Un dato decisamente preoccupante, perché se analizziamo la relazione annuale sullo stato della rete ferroviaria approvata dalla Giunta nel marzo scorso, appare in forte crescita: nel 2017 era a quota 2,5 milioni, 640 mila euro nel 2016, 1,96 nel 2015, 6,1 nel 2014, 1,79 nel 2013 e 1,75 nel 2012. In pratica nel 2018 solo di bonus (in concreto, il 30% di sconto sull’abbonamento) Trenord ha dovuto restituire quasi la stessa somma versata nei 4 anni precedenti.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 2 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA