Boom sonici provocati dagli aerei Cosa sono e perché si verificano - Video

Boom sonici provocati dagli aerei
Cosa sono e perché si verificano - Video

Due forti boati sono stati avvertiti in provincia di Bergamo e in tutto il Nord Italia poco dopo le 11 di giovedì 22 marzo.

Tra le prime ipotesi circolate in mattinata c’è il boom sonico causato da due aerei militari che stavano sorvolando i cieli della provincia di Bergamo. Ma cosa si intende con boom sonico? E’ un rumore che si crea dall’onda d’urto prodotta dall’aria attraversata da un aereo che viaggia a velocità superiori a quella del suono (la velocità del suono è di circa 332 m/s cioè circa 1195 km/h). Queste velocità così elevate vengono definite «supersoniche», quindi questo fenomeno viene chiamato boom supersonico.

Quando si viaggia sotto questa barriera il suono si propaga in tutte le direzioni. Quando si supera la barriera del suono, sulla punta dell’aereo viene prodotta un’onda di pressione che si propaga a forma di cono dietro l’aereo. Una volta che il cono raggiunge le nostre orecchie si sente un rumore molto forte. I boom sonici possono essere molto forti. Per un aereo da trasporto supersonico commerciale (SST), può essere di circa 136 decibel, o 120 Pa (in unità di pressione).


© RIPRODUZIONE RISERVATA