Borgo Canale nel mirino dei ladri Raffica di furti nella via storica
Le sbarre segate dai ladri in Borgo Canale

Borgo Canale nel mirino dei ladri
Raffica di furti nella via storica

Denaro, gioielli, suppellettili, orologi, materiale informatico. È il bottino che sono riusciti ad arraffare i ladri entrati in azione lunedì pomeriggio in Borgo Canale in Città Alta.

Lavoro da professionisti: hanno segato sbarre di ferro piuttosto spesse per riuscire ad entrare nelle finestre. Tra le 18,30 e le 19 la polizia di Stato è intervenuta per almeno tre tentativi di furti e altrettanti colpi andati a segno. Sui vari furti sta indagando la polizia, che non ha dubbi sul fatto che si tratti di una stessa banda di malviventi, formata da tre o quattro persone specializzate in questo genere di colpi. Le ricerche in tutta la zona sono proseguite fino alla tarda nottata di lunedì, mentre martedì mattina alcune volanti della questura hanno effettuato nuovi sopralluoghi e controlli in tutta la zona. Ma dei ladri nessuna traccia. «Purtroppo siamo un po’ preoccupati per il susseguirsi di questo genere di reati, che vanno a colpire la nostra sfera privata – sottolinea una delle persone derubate l’altra sera –: nel nostro caso i ladri non hanno badato al fatto che vi fossero le grate in ferro, che sono state infatti tranquillamente segate, e tantomeno l’antifurto. Purtroppo era attivo soltanto quello all’interno della casa, mentre invece il perimetrale non era attivo: per questo l’allarme è suonato soltanto quando i ladri sono entrati in casa. Il bottino è stato piuttosto consistente, tra gioielli e denaro».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 novembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA