Bullismo in Bergamasca: 16 mila vittime Ma i casi spesso rimangono nell’ombra

Bullismo in Bergamasca: 16 mila vittime
Ma i casi spesso rimangono nell’ombra

I casi di bullismo restano troppo spesso ancora nell’ombra. In Bergamasca, secondo i dati Istat del 2016, i ragazzi nella fascia tra i 12 e i 18 anni sono 78.898 e secondo una ricerca effettuata da Telefono Azzurro e Doxa Kids, su un campione ristretto di 600 ragazzi adolescenti, il 21% ha dichiarato di essere stato bullizzato.

La proiezione bergamasca porterebbe, pertanto, a 16.500 le vittime. Eppure, sono pochissimi i casi che emergono con denunce: all’Ufficio scolastico provinciale ogni anno arrivano solo 5 o 6 segnalazioni. Per studiare strategie di intervento, e per formare i docenti, è nata la nuova Rete scolastica provinciale, di cui è capofila l’istituto Belotti: è composta da 8 istituti comprensivi, 13 scuole superiori, dalla parrocchia di San Sisto di Colognola, dalla Consulta provinciale studentesca, da Ats, dalla Provincia e da Fopags (Forum provinciale associazioni genitori scuola), oltre che dall’ufficio diocesano per la pastorale scolastica.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 29 gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA