Bus, ancora tagli in provincia di Bergamo Nel 2017 meno 250 mila chilometri

Bus, ancora tagli in provincia di Bergamo
Nel 2017 meno 250 mila chilometri

Un altro taglio da gestire, altri chilometri di corse da sforbiciare: 250 mila chilometri in meno pari a 500 mila euro di cui dovrà il trasporto pubblico locale dovrà fare a meno nel 2017.

Le minori risorse sono legate al fatto che Regione aveva messo in campo, a fine 2016, un intervento-tampone da 400 mila euro, che era però una tantum, mentre Via Tasso al momento non è in grado di confermare i 500 mila euro che era riuscita a stanziare sul primo semestre del 2016. Esclusi nuovi aumenti tariffari (che rischierebbero di produrre un’ulteriore disaffezione dei passeggeri, soprattutto considerato che dal 2015 gli aumenti complessivi sono già stati attorno al 13%), l’intento dell’Agenzia è ora di muoversi per tempo nel programmare le riduzioni di corse, e di incontrare i Comuni, presentando loro delle ipotesi, prima di applicare i tagli: un tema sollevato in Consiglio provinciale è stata infatti anche la carenza di comunicazione che ha segnato alcune sforbiciate dell’anno scorso (quando, va detto, si era nel pieno della transizione dei contratti tra enti e la neonata Agenzia). L’aula ha approvato all’unanimità una mozione che impegna tra l’altro l’amministrazione provinciale a «mantenere sollecitati gli enti superiori affinché si attivino per reperire le risorse necessarie a ripianare i tagli subiti» e ad «adoperarsi con l’Agenzia per ripristinare le corse verso quei Comuni rimasti senza servizio».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 27 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA