Cambiamenti climatici Le scuole scendono in campo
Cecilia Bergamasco, consulente di comunicazione nel settore energetico e ambientale, collaboratrice di LifeGate

Cambiamenti climatici
Le scuole scendono in campo

Le associazioni e i comitati dei genitori di Bergamo consegneranno migliaia di brochure alle scuole elementare e medie in vista della protesta mondiale di venerdì 15 marzo. Gli studenti delle superiori invece hanno organizzato una marcia. E «L’Eco» pubblica giovedì 14 un inserto speciali con dati esclusivi sul cambiamento climatico nel territorio bergamasco e lombardo.

Se venerdì 15 marzo, allo «SchoolStrike4Climate», l’agitazione mondiale per il clima ispirata dalle iniziative di Greta Thunberg, aderiranno anche gli istituti bergamaschi, si deve a lei. Il suo nome è Cecilia Bergamasco. Lei, presidente del Comitato genitori al Villaggio degli Sposi in città, è consulente di comunicazione nel settore energetico e ambientale e scrive per la rivista LifeGate. «Lavoro nel mondo dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale da vent’anni. Quando ho saputo dello sciopero globale per il clima del 15 marzo, mi sono subito resa promotrice dell’adesione all’iniziativa nelle scuole bergamasche. Visto il mio impegno, mi sono attivata con la rete delle Associazioni e dei Comitati Genitori di Bergamo, per diffondere l’iniziativa in città e in provincia. Ho redatto alcune migliaia di brochure con materiale informativo sui cambiamenti climatici con il titolo “La grande sfida che tutti insieme possiamo affrontare”. L’obiettivo è stimolare le scuole di ogni ordine e grado ad affrontare con gli studenti il vero, grande problema del nostro pianeta».

L’iniziativa dei genitori organizzata per le scuole

L’iniziativa dei genitori organizzata per le scuole

«Metteremo a disposizione degli insegnanti – continua Cecilia Bergamasco – una presentazione in powerpoint come base didattica per una lezione. Abbiamo steso anche una lista di film e documentari sul tema. Dalle associazioni e dai comitati di genitori saranno organizzate proiezioni in orari pomeridiani e serali. Gli strumenti informativi arriveranno agli studenti e, a cascata, nelle case e nelle famiglie. Il materiale può essere richiesto all’indirizzo mail cg.villaggiosposi@gmail.com. Inoltre invito a comprare L’Eco del 14 che ha aderito a questo progetto con un inserto sul cambiamento climatico a livello locale, consiglio di prenotare le copie nelle edicole». Il quotidiano L’Eco di Bergamo infatti è al fianco dei giovani perché sia garantito il loro futuro: giovedì in edicola sarà pubblicato uno studio con i dati locali sul cambiamento climatico. Un inserto da utilizzare a scuola e nelle famiglie il giorno successivo.

La copertina dell’inserto speciale de L’Eco in edicola giovedì 14

La copertina dell’inserto speciale de L’Eco in edicola giovedì 14

I ragazzi delle superiori si sono organizzati per una protesta in strada. Seguendo l’iniziativa (Fridays for future) avviata dalla ragazza svedese Greta Thunberg, gli studenti bergamaschi delle superiori si ritroveranno in piazzale Alpini alle 9 per poi proseguire in marcia fino a piazza Matteotti sotto il motto di «Uniti contro i cambiamenti climatici». L’invito è esteso anche ai cittadini perché - dicono i ragazzi - «ogni individuo ha il potere di fare del mondo un posto migliore».

La marcia organizzata dagli studenti per venerdì 15

La marcia organizzata dagli studenti per venerdì 15


© RIPRODUZIONE RISERVATA