Cambiano i confini dei quartieri Ecco la nuova «geografia» di Bergamo

Cambiano i confini dei quartieri
Ecco la nuova «geografia» di Bergamo

Valtesse si fa in due, il centro in tre. Nascono «Conca Fiorita» e «San Francesco». Cambiano i confini dei quartieri cittadini.

È pronto il piano a cui Palafrizzoni sta lavorando da almeno un anno: Lunedì sarà pubblicato sul sito comunale, per raccogliere le ultime osservazioni da parte dei cittadini e poi portare le «mappe» in Consiglio comunale per l’approvazione, passaggio non necessario, ma voluto dall’amministrazione come segno di condivisione. Le modifiche sono frutto sia di alcune richieste dei cittadini (che hanno dimostrato un «campanilismo» non certo irrilevante) sia da considerazione «pratiche», per correggere errori del precedente assetto. «In precedenza – spiega l’assessore alla Semplificazione Giacomo Angeloni – c’erano perimetri un po’ come nell’ex Jugoslavia, a caso, senza tenere conto dei tre principali “catalizzatori”: le parrocchie, i plessi scolastici e la percezione degli stessi residenti». In effetti basta un semplice test per capire come quantomeno regnasse un po’ di confusione. In quale quartiere si trova l’ospedale Papa Giovanni XXIII? La risposta scontata per (quasi) tutti sarebbe stata Villaggio degli Sposi, ma così, almeno fino a oggi, non era, perché il nosocomio era considerato di «casa» a Longuelo. Il Piano dei confini sancisce definitivamente l’appartenenza al Villaggio. Su L’Eco in edicola la mappa con tutte le novità.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 agosto 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA