Case vacanza: codice contro i furbetti A settembre scattano le nuove regole

Case vacanza: codice contro i furbetti
A settembre scattano le nuove regole

Dal 1° settembre tutti i proprietari dovranno avere il «Cir», che garantisce regolarità e qualità. Nella Bergamasca il mercato offre quasi 4 mila posti letto: in vetta il capoluogo, il Sebino e i centri della Val Seriana.

Il clou della stagione estiva scorrerà via senza scossoni, ma sarà proprio in quel periodo che ci si dovrà mettere in moto. Dal 1° settembre, in Lombardia entrerà in vigore l’obbligo del «Cir», il Codice identificativo di riconoscimento, la «carta d’identità» di case e appartamenti per vacanze. Tra poco più di due mesi, dunque, chi offre quel tipo di ricettività non alberghiera – si tratta spesso di famiglie che lo fanno con la propria seconda casa che non usano più, o magari con immobili avuti in eredità e che sono diventati fonti di entrate – dovrà mettersi in regola.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 30 giugno 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA