Cassa integrazione: oltre 23mila richieste L’Inps ha già definito il 90% delle domande
Una sede dell' Inps

Cassa integrazione: oltre 23mila richieste
L’Inps ha già definito il 90% delle domande

Alla data del 28 maggio 2020 sono 23.195 le domande di Cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga pervenute all’Inps di Bergamo.

A comunicarlo è proprio l’Inps. Nel dettaglio sono state presentate:

•11.438 domande di Cassa integrazione ordinaria di cui 3.983 a pagamento diretto;

•3.611 domande di Assegno ordinario di cui 1.531 a pagamento diretto;

•8.146 domande di Cassa integrazione in deroga.

Alla medesima data sono state definite 20.887 domande (90% del pervenuto) così ripartite:

•10.870 domande di Cassa integrazione ordinaria di cui 3.803 a pagamento diretto;

•2.833 domande di Assegno ordinario di cui 1.183 a pagamento diretto;

•7.184 domande di Cassa integrazione in deroga.

Per le domande a pagamento diretto, in seguito alla trasmissione del provvedimento di autorizzazione, l’azienda invia all’Istituto il modello «SR41» contenente i dati per il pagamento diretto ai lavoratori delle integrazioni salariali. Alla data del 28 maggio sono stati definiti 11.646 modelli «SR41»: il 75% dei file pervenuti (15.581).

Per fronteggiare la mole di lavoro pervenuta negli ultimi due mesi si è provveduto a modificare l’organizzazione interna, creando apposite task force e attivando percorsi formativi mirati. È massimo l’impegno del personale per definire nel minor tempo possibile le domande e i relativi pagamenti, nella consapevolezza dell’importanza di assicurare la continuità di reddito ai lavoratori della provincia di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA