Castelli Calepio, razzie nei cimiteri Sul web tutto il bottino recuperato

Castelli Calepio, razzie nei cimiteri
Sul web tutto il bottino recuperato

Gran parte della refurtiva è a pezzi: oltre 1.600 chili. Quattro le persone denunciate. Tante chiamate dalle famiglie derubate.

Ridotte in macerie, fatte a pezzi senza alcuno scrupolo. Le statue trafugate dalla banda dei cimiteri sono (quasi) tutte lì: nelle ceste e nei bidoni scovati dai carabinieri di Grumello del Monte nel deposito abusivo di Palazzolo sull’Oglio finito sotto sequestro giovedì mattina.

Si tratta di oltre 1.600 chili di merce rubata dai camposanti bergamaschi e pure bresciani, per un valore complessivo stimato fra i 70 e gli 80.000 euro. Soltanto cinque i manufatti ritrovati integri dai militari: tutto il resto della refurtiva - insieme a croci, vasi, portavasi, pluviali - è stato fatto a pezzi. Le foto di quanto rimane del bottino verranno pubblicate sul sito del Comune.

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 10 febbraio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA