C’è anche l’alternativa al G7 Domenica corteo in centro a Bergamo

C’è anche l’alternativa al G7
Domenica corteo in centro a Bergamo

Agricoltura, territorio, lavoro, mutualismo e montagna. Su questi cinque temi si concentrerà sabato e domenica il Forum agricolo alternativo, organizzato dalla Rete bergamasca per l’alternativa al G7 in contrapposizione alle iniziative ufficiali previste in tutta la città per l’appuntamento mondiale sull’agricoltura che andrà in scena nel fine settimana.

Il programma prenderà il via sabato, a partire dalle 9, all’Edonè con l’assemblea plenaria che sarà dedicata ai temi dell’agro-business e dell’agro-ecologia e proseguirà in serata, alle 20,45, con lo spettacolo teatrale «Senza Sankara» al Teatro Qoelet di via Leone XIII, a Redona.

Domenica, sempre dalle 9, si svolgerà una conferenza di chiusura dei lavori e, dalle 14, i partecipanti al forum alternativo sfileranno per le vie di Bergamo con una manifestazione che prenderà il via dal piazzale della stazione dei treni e che si concluderà all’Edonè, dove alle 18 si terrà il gran finale con il concerto «Culture for Colture».

«In questi due giorni – sottolinea Roberta Maltecchi, coordinatrice delle Rete bergamasca – non mancheranno mercati agricoli, stand di associazioni del territorio e buon cibo. L’iniziativa ha ottenuto l’appoggio di un centinaio di realtà di tutta Italia e del Sud Europa, molte delle quali saranno presenti fin dalla prima assemblea. Il messaggio che vogliamo trasmettere è che il modello proposto dal G7 e quello agro-ecologico basato sulla sovranità alimentare non sono compatibili». «Per cambiare radicalmente l’agricoltura e l’economia – conclude la coordinatrice – non bastano infatti nuovi stili di vita, ma occorre progettare e praticare insieme un’alternativa di società».

Maggiori dettagli sulla due giorni di iniziative sono disponibili sulla pagina Facebook Rete alternativa G7 o possono essere richiesti all’indirizzo di posta alternativag7bg@gmail.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA