Celadina, ecco come cambierà In autunno rotatoria e pista ciclabile
Il cantiere dell’Esselunga alla Celadina

Celadina, ecco come cambierà
In autunno rotatoria e pista ciclabile

Esselunga non ha ancora aperto eppure ha già cambiato l’assetto urbano della Celadina. Ecco come si modificherà il quartiere.

Manca ormai poco all’inaugurazione del terzo negozio bergamasco della catena di supermercati fondata dall’imprenditore Bernardo Caprotti e seppur l’azienda non si sbilanci sulla data effettiva di apertura, dichiarando semplicemente che «dettagli sul punto vendita saranno comunicati successivamente», basta poco per capire che ottobre è uno dei mesi realisticamente più papabili per l’effettiva apertura del nuovo supermercato. Lo stabile, infatti, è ormai completo e chiaramente visibile con la sua linea di mattoncini che caratterizza da sempre i negozi della milanese «esse gialla». Quello che il terzo punto vendita in città, dopo quelli di via San Bernardino e via Corridoni, ha già prodotto, però, è un decisivo cambiamento nell’aspetto urbano dell’area dell’ex fiera.

Provenendo da Seriate, il colpo d’occhio dell’area antistante il Portone del Diavolo è completamente cambiato, alleggerendo molto la visuale dell’ingresso in città con una viabilità riorganizzata. Più spazio alla fermata dell’autobus sulla destra, una pista ciclabile meglio delineata, comprensiva di una serie di postazioni disponibili al parcheggio bici sulla sinistra, e nel mezzo la grande rotatoria che ridefinisce il traffico in ingresso a via Borgo Palazzo.

Proprio questa rotonda però, ha dato il là a qualche piccola lamentela espressa dagli abitanti del quartiere, tra chi sostiene che non aiuti affatto a snellire il traffico nelle ore di punta e chi al contrario denuncia che senza semafori l’immissione da via Celadina, verso via Borgo Palazzo o via Italia, sia diventata particolarmente rischiosa per l’alta velocità con cui le auto che proseguono dritte la imboccano. L’ex macello è stato abbattuto mesi fa per fare spazio al Luna Park che, pur riducendosi in dimensioni, rimane appuntamento fisso della Celadina. Anche la rotatoria di via Rovelli è stata recentemente completata, inserendosi in quelle opere di urbanizzazione necessarie al transito dei furgoni merce di Esselunga e compresi nelle richieste fatte dal Comune di Bergamo per la concessione della costruzione.

Con l’apertura del centro commerciale sarà inaugurato anche l’ampio parcheggio da circa cinquecento posti auto, aperto al pubblico, il cui accesso sarà regolamentato in accordo con l’amministrazione comunale per ampliare la possibilità di utilizzo oltre la fascia oraria di apertura dello store. L’intera area dovrebbe poi essere trattata con inserti di verde e aiuole che rientrano nel disegno iniziale del progetto e che saranno oggetto dell’ultima parte di lavori con la rimozione del cantiere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA