Cenate Sopra dà l’addio a Zelda  Mamma e impegnata a fianco degli ultimi

Cenate Sopra dà l’addio a Zelda
Mamma e impegnata a fianco degli ultimi

Zelda Amidoni aveva due figli piccoli e un lavoro come mediatrice linguistica e formatrice.

Ha lavorato per dare voce agli ultimi, portando avanti progetti di inclusione sociale a più livelli, dall’intercultura alla formazione: Zelda Amidoni, 43 anni di Cenate Sopra, se n’è andata lunedì mattina dopo aver lottato contro un tumore che alla fine non le ha dato scampo. La malattia l’ha strappata all’affetto del marito Andrea e dei due figli di 8 e 10 anni. La camera ardente è allestita in via Gaverini 8, a Cenate Sopra (Valpredina), nell’abitazione in cui la famiglia aveva vissuto in passato e che ora ospita il feretro. Da qualche tempo, infatti, si erano trasferiti in una villetta in via Odas, nel centro abitato del paese.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA