Cento cantanti per l’inno  ai nostri eroi negli ospedali

Cento cantanti per l’inno
ai nostri eroi negli ospedali

La canzone di Marco Valli & Friends è nata per ringraziare quelle donne e quegli uomini che prendono per mano le nostre vite: medici, infermieri, operatori socio-sanitari.

Otto giorni di ininterrotto lavoro, due musicisti, più di cento persone coinvolte. Da questo e nata «I nostri eroi».

La canzone di Marco Valli & Friends - dove per friends si intende il chitarrista Giordano Bruno dei Vipers e Gigi Quattri, mix audio - è nata per ringraziare quelle donne e quegli uomini che prendono per mano le nostre vite: medici, infermieri, operatori socio-sanitari. E suona così:

«... Eroi siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
come faremmo senza voi!

... siete tutti dei giganti
lo sappiamo andrete avanti
in silenzio coraggiosi

... Chi di voi ha dato tutto
la propria vita in corsia
Bergamo
la Lombardia
l’Italia intera è con voi».

«I miei eroi - dice l’autore - sono mia nipote e mio cognato, Paola e Maurizio Algeri: entrambi lavorano all’ospedale di Seriate. Ma ognuna delle 100 persone cui ho mandato le strofe, perché le cantassero per essere montate nel video, ha celebrato a suo modo un suo eroe fra i tanti che si stanno sacrificando per noi».

«Teo Mangione e gli amici di Radio Alta - racconta Marco - mi hanno spronato e dato la carica, mia moglie Emilie mi è stata vicina, mia figlia Joy, 2 anni e mezzo, mi ha cantato il ritornello all’infinito. Più che una canzone è un inno, un inno dedicato ai nostri eroi negli ospedali».

Tutto quanto verrà raccolto andrà ad «Abitare la cura» per sostenere luoghi di sollievo all’accoglienza dei pazienti che non possono tornare a casa. Il video è anche sul sito dell’Istituto comprensivo di Scanzo e Pedrengo.

IL TESTO COMPLETO - «I NOSTRI EROI»
Autori: Marco Valli e Daniele “Pelle”

Alzarsi la mattina
Senza aver dormito
Ma chi ve lo fa fare?
io non ho mai capito…

Fin dai tempi in università
studiare per poter capire
guardar negli occhi la realtà

No la gente è persa senza voi
sulle spalle avete un peso
un peso grande come il cuore

Dimenticando che il diritto a vivere
lo avete uguale a noi
siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
non lo scorderemo mai!

Eroi siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
come faremmo senza voi!

La paura non vi ferma
c’è il senso del Dovere
La scienza è dalla vostra parte
ma soprattutto avete un Cuore grande

Chi vi ha preso in giro anni fa
è proprio lui che salverete
da questa malattia vigliacca

Siamo così fragili
e anche se siamo un po’ distanti
ci sentiamo più uniti

siamo qui con voi e vi cantiamo insieme siete degli eroi
siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
non lo scorderemo mai!

Eroi siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
altro che Captain America!

Chi di voi ha dato tutto
la propria vita in corsia
Bergamo
la Lombardia
l’Italia Intera è con voi!

Siete medici, siete infermieri
siete tutti dei giganti
lo sappiamo andrete avanti
in silenzio coraggiosi

e noi vi cantiamo in coro
eroi siete i nostri eroi
siete i nostri eroi
non lo scorderemo mai!


© RIPRODUZIONE RISERVATA