Circolazione ferroviaria ancora interrotta «Bus sostitutivi e itinerari alternativi»

Circolazione ferroviaria ancora interrotta
«Bus sostitutivi e itinerari alternativi»

La circolazione ferroviaria sulla tratta oggetto del deragliamento resta interrotta «finché l’Autorità Giudiziaria non disporrà il dissequestro dell’area ferroviaria teatro dell’incidente». Lo segnala Rfi.

«Rete Ferroviaria Italiana rinnova il proprio cordoglio per le vittime dell’incidente ferroviario avvenuto a Pioltello e la propria vicinanza alle famiglie dei passeggeri coinvolti». Rfi invia una nota stampa e specifica che «la circolazione ferroviaria sulla tratta resta interrotta finché l’Autorità Giudiziaria non disporrà il dissequestro dell’area ferroviaria teatro dell’incidente».

Sono stati attivati servizi sostitutivi a carattere regionale da Trenord, mentre i treni a lunga percorrenza della trasversale padana tra Milano e Venezia percorrono l’itinerario alternativo via Bologna – Verona con allungamenti dei tempi di viaggio fino a 150 minuti.

«Dai primi accertamenti tecnici, è emerso un cedimento strutturale sulla rotaia circa 2 km prima del luogo dello svio. L’individuazione delle cause di quanto accaduto è attualmente al centro delle indagini condotte dall’Autorità giudiziaria, delle competenti autorità ministeriali e di Rfi» si conclude così la nota.

Su L’Eco di Bergamo di venerdì 26 gennaio 8 pagine di approfondimento


© RIPRODUZIONE RISERVATA