Città Alta, si attivano le telecamere Il 15 settembre scattano le multe - Mappa

Città Alta, si attivano le telecamere
Il 15 settembre scattano le multe - Mappa

Automobilisti avvisati. Il 15 settembre finisce il mese di prova delle telecamere attivate in Città Alta. Da quel giorno scatteranno le multe per tutti i furbetti che cercano di accedere al centro storico dai Colli anche nelle ore in cui è attiva la zona a traffico limitato.

Il provvedimento di controllo elettronico di tutti i varchi è stato annunciato qualche mese fa dall’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni. Durante l’estate sono state svolte tutte le prove per verificare che non ci fossero errori di programmazione nei softwere. I problemi sono stati tutti risolti e ora si passa alla fase operativa. «Voglio sottolineare come le telecamere siano raddoppiate – spiega l’assessore Zenoni in un’intervista rilasciata all’ufficio stampa del Comune di Bergamo -, con il grosso intervento su Bergamo Alta. Non dimentichiamo che le telecamere già esistenti erano state installate nel 2009, a fine mandato dall’Amministrazione Bruni, e ci sono voluti diversi anni per attivarle. Dal 15 settembre saranno attivi 14 nuovi varchi realizzati tutti ex novo, costruiti, installati, attivati e autorizzati nel giro di un solo anno da quando si è iniziato a pensare che potessero servire. Giova anche fare dei confronti ogni tanto. Per Città Alta è una svolta storica e si consolida una delle ztl sorvegliate più vaste d’Italia, su un territorio molto complesso e particolare. Sono stati chiusi anche due “buchi” all’interno del centro storico per ottenere una tutela completa. Abbiamo completato la sperimentazione questo fine settimana, ma ci sono ancora letture di falsi positivi e ci prendiamo un’altra settimana per affinare il sistema. Quindi da metà settembre dovrebbe partire quello che rappresenta un sostanziale miglioramento della situazione esistente da anni».

Gli occhi elettronici colpiscono durante le chiusure del venerdì e sabato sera e nelle ore diurne della domenica. Presidiano i varchi di via Sant’Alessandro, via Pelabrocco, viale Vittorio Emanuele, via Maironi da Ponte, via Castagneta, via Fontana, via Astino, via Borgo Canale e via al Pascolo dei Tedeschi. Resta ovviamente in vigore il divieto di transito, con multa, nelle vie interne di Città Alta, dove vige una Ztl 24 ore e il transito rimane riservato ai soli residenti.

LA MAPPA

L’assessore Zenoni torna anche a parlare del metrobus, il progetto di «metropolitana leggera» presentato in campagna elettorale. Dovrebbe viaggiare sull’asse Est Ovest della città. Ma prima di vedere le carrozze bisogna preparare il terreno con allargamento della carreggiata e altre opere stradali: «La mia intenzione è che con ATB si possa realizzare da qui a fine mandato questa grande operazione fatta di segnaletica, opere stradali, allargamento di carreggiata, preferenziali, rimodulazione degli spartitraffico, nuove aree a traffico limitato, il tutto per rendere agevole il movimento dei mezzi pubblici nel centro cittadino. Non è semplice, ma ci credo. D’altronde, ci stiamo lavorando dal primo giorno. Credo che molto presto saremo in grado di raccontare il quadro generale in modo chiaro e preciso, con le analisi e gli studi svolti in questi mesi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA