Come farà l’Atalanta senza il Papu? Tutte le ipotesi in campo per sostituirlo
Papu Gomez (Foto by Paolo Magni)

Come farà l’Atalanta senza il Papu?
Tutte le ipotesi in campo per sostituirlo

E adesso cosa succederà all’Atalanta, con 3-4 partite da giocare senza Gomez? Bene, avremo l’opportunità di vedere all’opera le alternative. Perché disperarsi: il Papu avrà modo di guarire tirando il fiato dopo che per sei mesi ha... tirato la carretta: 26 presenze in 26 partite, 25 delle quali da titolare.

Nessuno ha contribuito quanto lui alle fortune dell’andata: nelle prime 18 giornate 5 gol, 4 assist, un’autorete causata e un rigore procurato. E il primato in serie A per dribbling riusciti. Poi, da inizio anno, il Papu ha preso fiato. Nelle ultime 8 gare non è mai comparso nella fase offensiva dei nerazzurri. Adesso la frattura alla costola che gli farà saltare Carpi, Juventus, Lazio. E forse Bologna. Poi la sosta di Pasqua e lo sprint di primavera. Cioè le ultime 8 giornate da giocare con il caldo e sui campi asciutti. Le condizioni ideali per un Papu che tornerà guarito e riposato. A Pasqua però l’Atalanta ci dovrà arrivare con una classifica decente. Perché il passo degli ultimi due mesi e mezzo fa paura: 5 punti in 11 gare chiuse senza mai vincere.

Il centrocampista dell'Atalanta Alejandro   Gomez  lotta per il possesso palla con il difensore del Napoli Elseid Hysaj

Il centrocampista dell'Atalanta Alejandro Gomez lotta per il possesso palla con il difensore del Napoli Elseid Hysaj
(Foto by Magni Paolo Foto)

Ma come sostituiremo il Papu? Sulla carta le alternative tattiche sono tre, ora che il vincolo del 4-3-3 viene meno dato che non c’è più Gomez da mettere alto a sinistra che rientra sul piede destro e va al tiro. Il 4-3-3 resta un’ipotesi, ma si fanno largo anche due alternative: il rombo in mezzo al campo, cioè il trequartista dietro due punte, e la difesa a tre (a cinque) per avere più copertura.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 23 febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA