Come sarà il parcheggio ad Astino? Display per i posti liberi. E navette gratuite

Come sarà il parcheggio ad Astino?
Display per i posti liberi. E navette gratuite

Quest’anno la Fondazione Mia non dovrà tribolare sul tema mobilità. La formula rodata lo scorso anno sarà riproposta. Con un parcheggio a pagamento gestito da un operatore specializzato e l’infomobilità con il numero di posti liberi, la pressione sul traffico è diminuita.

Inoltre, le autorizzazioni sul parcheggio provvisorio rilasciate lo scorso anno dagli enti preposti, sono valide anche quest’anno. Sempre nella delibera di Giunta, si legge come la Fondazione Mia abbia chiesto la proroga all’utilizzo del parcheggio provvisorio di via Ripa Pasqualina fino al 31 ottobre, «con conseguente automatica estensione a tale data» scrive Palazzo Frizzoni. Il parcheggio «definitivo» sarà infatti realizzato solo dopo l’approvazione dell’Accordo di programma, in via di chiusura.

Per quest’anno, il parcheggio all’incrocio tra via Ripa Pasqualina e via Astino si configurerà quindi come quello dello scorso anno. È previsto un presidio continuo, anche con sistemi di videosorveglianza, durante gli orari di apertura («al fine di garantire un uso corretto e disciplinato della struttura» rimarca la Fondazione Mia). Sarà inoltre allestito un display all’inizio di via Astino con l’indicazione del numero di posti liberi e nei momenti di maggior affluenza ci sarà un presidio all’altezza del parcheggio che garantirà il divieto di accesso alla via Astino.

Il parcheggio durante gli orari di apertura del complesso monumentale sarà a uso pubblico, «a pagamento con tariffe medio-basse – spiega ancora la Fondazione Mia – ma tali da disincentivarne l’utilizzo per soste lunghe e verranno garantiti per particolari eventi posti auto gratuiti». In quest’ottica, lo scorso anno la tariffa (dall’euro e 50 ai 2 euro) aumentava progressivamente con il tempo della sosta. Più in generale saranno adottate misure contro la sosta selvaggia, come lo sbarramento per impedire l’accesso alle aree agricole (di proprietà della Valle di Astino) e la pulizia dei canali scolmatori che non consentono di parcheggiare ai bordi della strada.

Anche quest’anno la Fondazione Mia predispone un servizio di bus-navetta gratuito con partenza dal parcheggio della Croce Rossa, ma soltanto «in occasione di manifestazioni rilevanti o nei fine settimana in cui si prevede che il parcheggio possa risultare insufficiente» si legge nella proposta approvata dalla Giunta. Per favorire le manovre, nell’area di Ripa Pasqualina, verrà realizzata una fermata per autobus con spazi adeguati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA