Comune, 400 mila euro e 10 cantieri contro le barriere architettoniche

Comune, 400 mila euro e 10 cantieri
contro le barriere architettoniche

Previsti tre mesi di lavoro in diverse zone della città. Attenzione agli attraversamenti pedonali e agli scivoli per disabili.

Il Comune di Bergamo abbatte le barriere architettoniche in dieci vie della città: è scattata lunedì 5 settembre una serie di interventi su alcune strade, in particolar modo sui marciapiedi e gli attraversamenti pedonali, in modo da adeguarli alla normativa in vigore sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Gli operai dell’Impresa Bergamelli di Albino lavoreranno per introdurre attraversamenti pedonali rialzati, riordinare le aree di sosta e parte delle pavimentazioni stradali. Dieci interventi di grande importanza, soprattutto considerando i destinatari di questo tipo di intervento: continua l’impegno dei Lavori Pubblici del Comune di Bergamo per migliorare la sicurezza sulle strade cittadine, un impegno avviato con la messa in sicurezza di percorsi casa-scuola come quelli di via Borgo Palazzo, di via Tremana, di via Palazzolo e altri ancora.

Un piano di 400mila euro per tre mesi di lavori: in Via Pezzotta e via Trecourt saranno adeguati gli attraversamenti pedonali esistenti alla normativa sull’abbattimento delle barriere architettoniche con la formazione di scivoli per disabili completi di percorsi tattili. In via Legionari in Polonia i lavori riguardano in particolare la manutenzione della pavimentazione dei marciapiedi con la sistemazione delle aiole poste in corrispondenza dei filari di Hibiscus posti su entrambi i marciapiedi. In via Gabriele D’Annunzio saranno adeguati gli attraversamenti pedonali esistenti al civ 17/21 e all’inizio di piazzale San Paolo con la formazione di scivoli per disabili completi di percorsi tattili. Inoltre verrà portato alla larghezza di ml 1.50 il marciapiede esistente sul lato opposto del tratto dei civ 21/23, attualmente di ml 1.00.

Stesso discorso nella via per Lallio, dove si interviene sull’attraversamento pedonale esistente al civico 63/M. Anche in via Angelo Mai si lavora sugli attraversamenti pedonali posti rispettivamente tra il civico 18/e via Salvioni e quello al 29/d. Lavori anche in piazza Dante dove il Comune di Bergamo interverrà per l’abbattimento di barriere architettoniche in concomitanza con gli attraversamenti pedonali in prossimità di via Adamello e via Sabotino. In via Giovanni da Campione si lavorerà all’altezza dell’ingresso del parco Codussi, mentre in Via Ghirardelli saranno allargati i marciapiede nel tratto compreso tra v.le G.Cesare e il civico 5, viene eliminata la sosta sul lato dispari. In via Sant’Antonino saranno realizzate penisole nell’ attraversamento esistente a monte dell’istituto scolastico suore Sacramentine e si provvederà al raccordo tra posto auto disabile e marciapiede, in via San Tomaso, infine, sarà adeguata l’accessibilità alla sosta esistente riservata ai disabili con pavimentazioni in pietra lisce.

«Il 2016 sta dimostrando l’impegno dei Lavori Pubblici del Comune di Bergamo sul tema della sicurezza stradale – conferma l’assessore Marco Brembilla – con piani mirati che hanno come obiettivo il miglioramento della sicurezza degli attraversamenti pedonali in tutta la città. La priorità è quella di tutelare la fascia più debole sulle nostre strade, ovvero quella dei pedoni. Dopo gli interventi già conclusi tra le vie Borgo Palazzo, Tremana, Carnovali, Palazzolo e così via, l’Amministrazione prosegue con un piano integrato di sistemazione di marciapiede e attraversamenti pedonali. Si conferma quindi il grande dinamismo dell’Amministrazione nel 2016, con decine di interventi in strade di tutta la città, tra i Colli di Bergamo Alta e i quartieri periferici. Attualmente sono in fase conclusiva diversi interventi: alludo a quello ormai agli sgoccioli alla stazione di piazzale Marconi (dove si stanno realizzando nuovi stalli di sosta per moto e disabili), ma anche la fase 2 dell’intervento su piazza Pontida. Sono state sigillate tutte le pietre del tratto di largo Cinque Vie ed entro pochissimi giorni la viabilità nell’area tornerà alla normalità, consentendo alle manifestazioni in calendario di svolgersi senza disagi, inizierà poi la terza fase che interesserà piazza Pontida in corrispondenza del tratto iniziale di via Broseta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA