Consorzio di bonifica, perdono il ricorso Piovono cartelle da 200 mila euro

Consorzio di bonifica, perdono il ricorso
Piovono cartelle da 200 mila euro

Contestavano il contributo di 30 euro: ora c’è chi rischia di pagarne decine di migliaia. Scopri perchè su L’Eco di Bergamo del 26 marzo.

Volevano risparmiare 30 euro, ora temono di sborsane decine di migliaia. Di cosa si tratta?Anni fa, attraverso maxi-azioni collettive diverse, quasi un migliaio di bergamaschi ha impugnato il contributo per il Consorzio di bonifica ritenendolo illegittimo, ma il ricorso s’è trasformato in un autogol.A partire dalle spese «processuali», di 13 mila euro. Che non vengono pagate, e che nel frattempo diventano circa 40 mila. Nella causa dei 400 della Bassa, il conto schizza a 90 mila euro; in totale, in Bergamasca si «chiede» una somma vicina ai 200 mila euro.


Scopri tutte le tappe della vicenda acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA