Continuano pioggia e neve in montagna Instabilità, la primavera può attendere

Continuano pioggia e neve in montagna
Instabilità, la primavera può attendere

Italia bersaglio del maltempo fino a lunedì con piogge e temporali, neve sulle Alpi, venti forti con raffiche di oltre 100km/h. Acqua alta a Venezia, altre piogge anche nella nuova settimana.

Ciclone mediterraneo in piena azione sull’Italia: «Il maltempo ha già colpito il Nord, Toscana e Sardegna con piogge e rovesci localmente abbondanti e nevicate talora copiose sulle Alpi anche sotto i 1000m, a quote collinari tra Ponente Ligure e Piemonte - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che prosegue –. Sui settori liguri si registrano picchi di oltre 100mm di pioggia, mentre localmente sulle Alpi si superano 30-40cm di neve fresca dai 1000-1400m. Nelle prossime ore il maltempo non solo sarà in recrudescenza al Nord, ma si estenderà anche al resto del Centrosud con piogge e temporali specie sui versanti tirrenici».

Domenica sera/notte attenzione particolare a Valpadana, Liguria Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna con rischio fenomeni anche molto intensi. Ulteriori abbondanti nevicate interesseranno le Alpi con quota in rialzo mediamente dai 1000-1400m, con accumuli complessivi anche di oltre 1 metro al di sopra dei 1800-2000m di quota.

Molto forte il vento, con burrasche e raffiche molto violente. «Piogge e temporali ci terranno compagnia anche lunedì, interessando soprattutto i versanti tirrenici dove potranno risultare di forte intensità; residue piogge anche al Nord, ma in graduale attenuazione. I venti saranno ancora sostenuti, ma in lento indebolimento con perdita graduale di energia del ciclone. Anche la nuova settimana sarà spesso instabile con nuove perturbazioni in discesa dal Nord Europa e ulteriori spunti piovosi. Il clima anche a tratti più freddo specie al Nord. Insomma la Primavera può attendere.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA