Controlli anti spaccio  nell’hinterland Seriate e Orio, 100 persone identificate
I controlli dei Carabinieri di Bergamo nell’hinterland

Controlli anti spaccio nell’hinterland
Seriate e Orio, 100 persone identificate

I controlli dei Carabinieri di Bergamo con le unità cinofile di Orio nei comuni di Gorle, Albano e Pedrengo.

I militari della Compagnia Carabinieri di Bergamo, con il supporto dei Carabinieri Cinofili e del Nucleo Elicotteri di Orio al Serio, hanno svolto dei servizi straordinari di controllo alle attività commerciali, alle persone e ai veicoli in transito in particolare nei comuni di Seriate, Gorle, Albano Sant’Alessandro e Pedrengo, con l’impiego di decine di militari dei vari reparti dell’Arma del territorio nella giornata di mercoledì 5 dicembre.

Nel dettaglio, i controlli eseguiti hanno consentito di identificare circa 110 persone, 22 delle quali di interesse operativo per precedenti specifici per reati di tipo predatorio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, determinando, inoltre, la contestazione di 4 contravvenzioni al Codice della Strada, la segnalazione al Prefetto di due persone per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti e la denuncia in stato di libertà per reati vari di altre sette persone: due uomini, rispettivamente un 24enne di nazionalità marocchina e un 27enne di nazionalità tunisina, per inottemperanza all’ordine di espulsione emesso dal Questore; un giovane, 18enne del posto, per spaccio di sostanze stupefacenti; un uomo 32enne e una donna 24enne entrambi di origine rumena, per porto di armi o oggetti atti a offendere; un uomo di 28, di origine marocchina, per non aver ottemperato al “foglio di via”; infine una donna, 53enne della provincia di Brescia, fermata per aver rubato dei capi di abbigliamento presso il centro commerciale Oriocenter.

L’iniziativa, tutt’ora in corso, rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto alla specifica criminalità di tipo predatorio pianificata dai Carabinieri, che, nel corso delle prossime settimane, proseguiranno l’azione di contrasto nell’ambito dell’intero territorio provinciale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA