Coronavirus, 12 nuovi casi a Bergamo 143 positivi in Lombardia, nove morti

Coronavirus, 12 nuovi casi a Bergamo
143 positivi in Lombardia, nove morti

«Molto significativo, inoltre, il dato dei ricoverati in terapia intensiva che diminuisce di ben 25 pazienti». Lo dice l’assessore Gallera che analizza i dati di martedì 16 giugno.

«È importante sottolineare che dei 143 positivi segnalati oggi un numero rilevante si riferisce a infezioni di vecchia data. Nello specifico 54 sono da attribuire allo screening sierologico regionale (di cui 18 risultati “debolmente positivi”). Allo stesso modo altri 24 casi sono stati riscontrati “debolmente positivi” su test effettuati dietro segnalazioni di medici di famiglia, Ats e ospedali, a cittadini e ospiti di Rsa, segno di un finale di coda dell’infezione. Molto significativo, inoltre, il dato dei ricoverati in terapia intensiva che diminuisce di ben 25 pazienti». Lo spiega l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, commentando i dati della giornata di martedì 16 giugno.

I dati della giornata di martedì 16 giugno
Tamponi effettuati: 7.044, totale complessivo: 906.322 attualmente positivi: 15.233 (-743)
Totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi: 92.060
I nuovi casi positivi: 143 (di cui 54 a seguito di test sierologici)
La percentuale fra test effettuati e casi positivi è pari al 2%
I guariti/dimessi: 877, totale 60.361
In terapia intensiva: 69 (-25)
I ricoverati non in terapia intensiva: 1902 (-116)
I decessi: 9, totale complessivo: 16.466

I dati lombardi li monitora anche il Governo: «La situazione in Lombardia? Ogni giorno mi sveglio e vado a dormire guardando i dati sull’emergenza coronavirus, in particolare quelli della Lombardia. Continuiamo a monitorare, in caso di evoluzione dei dati in senso negativo scattano immediatamente le contromisure come il governatore Fontana sa: in tal caso si decidono i meccanismi di protezione in tempo reale, ma per il momento non ce n’è bisogno» ha detto il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia a Sky Tg24 Economia.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 15.233 in Lombardia, 2.450 in Piemonte, 1.405 in Emilia-Romagna, 718 in Veneto, 463 in Toscana, 242 in Liguria, 1.129 nel Lazio, 601 nelle Marche, 273 in Campania, 353 in Puglia, 64 nella Provincia autonoma di Trento, 806 in Sicilia, 99 in Friuli Venezia Giulia, 468 in Abruzzo, 93 nella Provincia autonoma di Bolzano, 18 in Umbria, 33 in Sardegna, 10 in Valle d’Aosta, 36 in Calabria, 65 in Molise e 10 in Basilicata.

I dati delle province lombarde
In lieve calo il trend del contagio nel Milanese, dove i casi oggi in provincia sono 23.905 (+42), di cui 10.174 (+18) a Milano città. Lo riferisce il consueto bollettino regionale sui epidemiologici. Scende invece più nettamente l’andamento del covid nella Provincia di Bergamo dove oggi i casi sono 12 (totale 13.909) rispetto ai 69 di ieri, e in quella di Brescia, oggi 11 casi (totale 15.337) contro i 56 di ieri. In linea con il trend degli ultimi giorni i casi nelle altre province: a Como 4.018 (+10), a Cremona 6.559 (+3), a Lodi 3.549 (+8), a Mantova 3.419 (+12), a Monza e Brianza 5.663 (+7), a Pavia 5.494 (+6), a Sondrio 1.541 (+1) e a Varese 3.823 (+22).

Bergamo 13.909 (+12) . Zero decessi nella Bergamasca.
Brescia 15.337 (+11)
Como 4.018 (+10)
Cremona 6.559 (+3)
Lecco 2.801 (=)
Lodi 3.549 (+8)
Mantova 3.419 (+12)
Monza e Brianza 5.663 (+7)
Pavia 5.494 (+6)
Sondrio 1.541 (+1)
Varese 3.823 (+22)
e in 2.042 fase di verifica


© RIPRODUZIONE RISERVATA